Questo sito prevede l'utilizzo dei cookie. Continuando a navigare si accetta il loro utilizzo. OK Maggiori Informazioni

« Torna alle interviste


Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA.


VOLETE SAPERNE DI PIU'? CHIEDETELO A LEI!

Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA.
Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA. Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA. Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA. Condivisione del sapere e delle esperienze per crescere: il profilo di SILVIA ILEANA STELLA.

Come hai iniziato la tua carriera di make-up artist e quando hai capito che sarebbe diventato un lavoro?

La mia vena artistica è maturata durante il periodo di studi alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano nella quale mi sono laureata in arti visive e discipline dello spettacolo. Mi ha da sempre affascinato il contatto diretto con il corpo umano e l’idea di poter creare con e su di esso nuove forme per esaltarlo e valorizzarlo, era ed è tuttora una ricerca. Ricerca che nel 2009 ho voluto approfondire frequentando il Master del Corso Annuale di Trucco Artistico alla MBA Making Beauty Academy. Da lì il passo è stato breve…

Cammino dove le domande arrivano e passano oltre per lasciare il posto a quelle successive. E se la bellezza esistesse veramente, perché allora non preservarla più accuratamente?

Quanta gavetta hai dovuto fare?

Ammetto di essere stata molto fortunata perché’ durante la frequentazione di MBA sono entrata in contatto con un regista, ancora oggi amico, grazie al quale ho sviluppato il mio primo network professionale ed ho iniziato da subito a lavorare in contesti pubblicitari, teatrali e cinematografici.

Quali sono state le collaborazioni più significative della tua carriera professionale?

Ho debuttato nel mondo della pubblicità all’interno di grandi produzioni, un'esperienza che mi ha permesso di imparare moltissimo: i tempi, le scalette, come muoversi sul set, come interagire e collaborare con la troupe, a volte facendo anche altro oltre alla mia mansione se richiesto; fondamentale in questo mestiere, ma non solo, il controllo dell’ego. In ambito televisivo/pubblicitario ho sviluppato il mio senso pratico, la mia concretezza e risoluzione. Il mio percorso è continuato e si è evoluto tramite le conoscenze personali e interpersonali verso il teatro e la moda, ambiti che prediligo, che mi arricchiscono e nei quali trovo costantemente degli input che completano il mio background.

Una collaborazione molto gratificante e al di sopra di ogni aspettativa è stata quella con Philip Treacy, il cappellaio matto, che da oltre vent'anni crea vere opere d’arte che sono e sono state sulle teste più famose al mondo, un’icona per me; aver avuto l’opportunità di lavorare al suo fianco per la realizzazione di diversi cataloghi è stata l’esperienza più bella e significativa, sia a livello lavorativo che umano.

A livello esperienziale è stata molto rilevante la partecipazione nella categoria facepainting per tre anni al WBF campionato mondiale di bodypainting in Austria.

Quali sono le tue fonti d’ispirazione?

Cosa non lo è? L’astrologia, i cristalli, l’alchimia, mi affascinano moltissimo. Adoro il cinema d’essai, fatto per chi sa tutto e niente… Spesso si tratta di immagini che si interiorizzano molto tempo prima e che solo in un secondo tempo diventano reali. Il che è piuttosto interessante perché mostra il modo in cui funziona l’inconscio.

Una fonte d’ispirazione inesauribile è la natura, in tutte le sue forme. Tra l’altro, lo sai che pratico l’Ikebana?

Quando hai iniziato a insegnare in MBA e in quale area?

Insegno in MBA da diversi anni, sia nei corsi step by step, che individuali, che nel corso di trucco artistico annuale focalizzando la mia attenzione sull’area correttivo e abbellimento e make-up artistico.

Cosa ti guida nel tuo ruolo di docente e di professionista?

La condivisione del sapere mi dà una soddisfazione profonda; trasmettere tecniche ed esperienza e guidare alla scoperta della creatività è per me una delle gioie più grandi dell’insegnamento.

Interpreto l’insegnamento con un senso di progressione naturale e come un gesto di scambio; cerco di trasmettere agli allievi la mia esperienza e loro trasmettono a me la loro passione, i loro interessi e la loro personale e unica visione delle cose.

Perché secondo te le allieve dovrebbero iscriversi in MBA?

Perché’ il corpo docenti è composto da professionisti unici, uniti e profondamente creativi, che condividono la stessa profonda soddisfazione, la voglia di trasmettere conoscenza in modo appassionato e onesto. Inoltre la proposta di corsi è molto completa e aderente alle reali esigenze del mondo del lavoro. E’ un’esperienza concreta e non raccontata, l’ambiente è dinamico e tutti i professionisti che collaborano sono costantemente attivi negli specifici campi professionali.

 

Che consiglio ti senti di poter dare alle ragazze e ai ragazzi che vogliono intraprendere questa professione?

Non risparmiatevi, acquisite esperienza attraverso le collaborazioni che vi permettono di arricchire in modo coerente il vostro percorso, con un occhio privilegiato nel gestire le relazioni interpersonali in modo sereno.

Come possono contattarti le persone che desiderano porti delle domande o semplicemente vedere qualche tuo lavoro?

silviaileanastella.com

Silvia Ileana Stella è presente a modo suo nei social network sempre con l'omonimo nome.

Grazie Silvia e a presto!




  • Tutto sul mondo MBA